Valvole a pilotaggio esterno

                                                                                 

Le valvole a pilotaggio esterno consentono, grazie alla loro versatilità, il controllo della maggior parte dei fluidi industriali neutri e aggressivi anche ad elevate pressioni con basse pressioni di comando. Questo le rende utilizzabili nei più disparati settori, anche quelli sotto normativa Atex.

Sono composte da due parti principali, una testa di comando costituita da un pistone o una membrana e un corpo provvisto di fori chiusi dall'otturatore. L'apertura o la chiusura della valvola dipende dalla posizione dello stelo, che è azionato dal pistone o dalla membrana per effetto della pressione di pilotaggio. Il loro caratteristico design inclinato permette portate elevate e ottimizzazione degli spazi. L'apertura o la chiusura dell'otturatore della valvola sono assicurate da un'elettrovalvola pilota, collegata direttamente al pistone o alla membrana oppure a distanza, essa viene azionata tramite comando elettrico e a sua volta aziona l'otturatore.
Queste valvole possono prevedere alcune varianti nel funzionamento, come il controllo proporzionale dell'apertura della valvola o la funzione di chiusura in caso di mancanza di corrente.

Condividi.